Porcellini, piume e bambini che odiano le verdure

porcellinocover
Agnese Ermacora,
La piuma di un porcellino alato, Narcissus.me, 2013

In questi giorni, stanno uscendo due ebook per ragazzi. Sono due fiabe ispirate liberamente ad altre fiabe più note: una L’uccello di fuoco, della tradizione russa; l’altra a Pollicino.

Le ha scritte Agnese Ermacora, bravissima conduttrice radiofonica che lavora a Radio Magica, prima radio, presente su web, con contenuti editoriali studiati appositamente per bambini. Ho avuto il piacere di collaborare a questa pubblicazione, sia nella fase di editing – molto leggero, a dire la verità, molto sulla pagina e per nulla sulla struttura delle storie – sia in quella di impaginazione in formato ePub.

Veder nascere un libro, decidere la font da utilizzare in copertina, i colori, conoscere il lavoro di un’illustratrice brava come Sara Michieli, partecipare alla fase di editing, all’aggiunta di dediche, esergo e colophon è stata una piccola avventura che mi ha entusiasmato molto. Soprattutto perché credo nella qualità della scrittura di Agnese, avvezza com’è al linguaggio dei bambini, sfacciata quanto basta per leggere le sue storie ai bambini sui treni, quando le aveva appena scritte, per vedere quanto i bambini stanno attenti e quando si distraggono: un primo editing l’ha fatto lei stessa, sul campo, insieme al pubblico cui si rivolgeva.

Agnese Ermacora, Alfredo - Un racconto commestibile, Narcissus.me, 2013
Agnese Ermacora,
Alfredo – Un racconto commestibile, Narcissus.me, 2013

I due titoli hanno nomi accattivanti e smaliziati: uno è il surreale La piuma di un porcellino alato, che a molti ha ricordato il maiangelo di Benni, che invece si ispira a una fiaba russa della tradizione orale; l’altro è Alfredo – Un racconto commestibile, che si ispira a Pollicino, ma solo per la conformazione fisica del personaggio, piccolo piccolo, e per il viaggio che compie da solo per il mondo.

La sua prosa strizza l’occhio al mondo adulto rendendo i due racconti davvero per tutte le età. Ho riso molto, mentre correggevo le bozze, leggendo battute quasi teatrali, cogliendo in ogni momento l’ironia della narratrice, la sua empatia verso il mondo dell’infanzia, e cosa rara, la sua empatia al tempo stesso nei confronti anche degli adulti (lavorando in questo ambito mi sono ben presto resa conto, infatti, che spesso chi è avvezzo a parlare il linguaggio dei bambini spesso si rivela antipatico e ostico agli adulti, e non è certamente questo il caso di Agnese).

I due libri si possono acquistare in diversi store online, tra cui Amazon (naturalmente in formato .mobi per Kindle) o, per fare felice la sottoscritta, su BookRepublic, dove vedrete il formato ePub da me impaginato.

Le storie a essi abbinate saranno in onda su Radio Magica da dicembre 2013.

Buona lettura, e buone risate!

Lascia un commento