Espero alegre la salida. In memoria di Pia Pera

Pia Pera se n’è andata ieri, in silenzio, cadendo nel suo giardino di Lucca, e io che l’ho conosciuta solo attraverso le sue parole non ho ancora trovato le mie, di parole, per ringraziarla della sua scrittura, della sua grazia, della sua intelligenza. L’ho pensata tanto entrando in regione Toscana per andare in vacanza, ma – ahimè – non l’ho potuta incontrare dal vivo, o forse è giusto così.

Mi sono ricordata, passando dalle sue parti, di un viaggio fatto anni fa a Buggiano Castello, dove ho imparato l’amore di questa terra per il suo verde, le piante, i giardini che una volta all’anno vengono aperti per essere goduti da tutti.

Quando ho saputo della sua morte mi sono venute in mente due citazioni, nessuna delle due, mi sembra, contenute nel suo diario della malattia.
Una è “cadde dolcemente come cade un albero”, che mi pare renda giustizia al suo amore per il giardino e al suo lasciarsi accogliere finanche in un momento come la morte in esso – inutile dire che si tratta del Piccolo Principe di Saint-Exupéry.

L’altra è quella di un’altra potenza della natura menomata dal suo stato fisico: “Espero alegre la salida y espero no volver jamás”, di Frida Kahlo. E la lascio in spagnolo, perché quell’“alegre” è in posizione ambigua nella frase, secondo me, potrebbe riferirsi sia a Frida sia alla “salida”, all’uscita di scena. E quindi se riferita alla persona Frida, si avvicina molto allo stato di grazia che trapelava dalla scrittura di Pera nel suo ultimo libro, se riferita all’uscita di scena voglio pensare che anche per Pera sia stato un andarsene lieve e sereno.

E quindi niente, Pia, ti leggerò ancora e cercherò di conoscerti, e sono certa che vivrai ancora in tanti e tanti giardini.

AGGIORNAMENTO: A Mantova, al Festivaletteratura, ci sarà una lettura del libro Al giardino ancora non l’ho detto, a cura di Lorenza Zambon, venerdì 9 settembre alle 18. Io lavorerò al festival con Blurandevù quest’anno, ma mi piacerebbe riuscire a passare per un ascolto.

Lascia un commento